Allarme uso cavie: cresce numero animali sperimentazione

Allarme uso cavie: cresce ancora il numero di animali che vengono utilizzati ogni anno a causa delle sperimentazioni

Si scende in piazza, ancora una volta, per difendere una categoria debole, gli animali, sempre più utilizzati come cavie per le sperimentazioni, stabulati ed uccisi per il “progresso”: spesso una categoria non protetta, anzi, al contrario, martoriata da continue sperimentazioni con dati in crescita, che disegnano quindi una situazione alquanto allarmante e sulla quale c’è il bisogno di fare alcuni approfondimenti.

Allarme uso cavieQuando emerge dagli ultimi dati in merito, pare che il numero degli animali utilizzati come cavie o come prodotti per la sperimentazione sia in netto e preoccupante aumento: e ciò avviene, comunque, anche nonostante l’uso di metodi alternativi che potrebbero oggi essere presi in considerazione e he sono di continuo promossi non solo dalla legge nazionale, ma anche dal contesto scientifico. I dati – che emergono dall’ufficialità della Gazzetta Ufficiale n.60 del 13 marzo 2018 – sono stati quindi commentati dalla Lav, e parlano di una statistica in netto aumento: un dato incontrovertibile ed altamente preoccupante, che oggi parla di 611.707 sacrificati nel 2016. L’anno prima, invece, il numero degli animali stabulati ed uccisi era di 586.699.

E la Lav lancia un allarme molto accorato.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Addio al volto storico di 90° minuto: Luigi Necco ci ha lasciati

Sab Mar 17 , 2018
Addio al volto storico di 90° minuto: Luigi Necco si è spento a quasi 84 anni per una gravissima insufficienza respiratoria al Caldarelli di Napoli Ha caratterizzato per tantissimi anni la fortunata trasmissione condotta dal […]
Addio al volto storico di 90°minuto