Le app più utili per chi guida

Le app per chi guidaSono tantissime le applicazioni sviluppate per facilitare quanti sono alla guida della propria automobile, molte delle quali capaci di interagire direttamente con la vettura, purché dotata di un sistema operativo adeguatamente connesso, come già la maggior parte delle più recenti proposte di casa Audi o Mercedes-benz, compresi gli esemplari acquistabili su questo sito, o la nuova Skoda Octavia, che proprio in questi giorni si presenta con un nuovo modello particolarmente aerodinamico dotato di un’innovativa proposta tecnologica in grado di garantire a tutti gli utilizzatori la massima efficienza.

Una delle facilities sicuramente più apprezzate è Ontheroad by Pirelli, l’app in grado di gestire efficacemente qualsiasi aspetto relativo all’automobile, dal pagamento del bollo e l’assicurazione fino a venirci in aiuto in caso di smarrimento del libretto.

I recenti aggiornamenti hanno favorito anche WAZE, che nella versione 2013 risultava piuttosto imprecisa: si tratta di una sorta di navigatore integrato social, che permette di essere continuamente aggiornati su eventuali default nel tragitto d’interesse come lavori in corso, traffico, incidenti, deviazioni e così via. Completamente gratuita, è molto comoda soprattutto in città per evitare di restare imbottigliati nell’ingorgo delle ore di punta o per trovare valide alternative a percorsi incidentati.

Road Trip è un’app davvero utile per monitorare i consumi della propria auto e le spese accesorie, legate a cambi gomme, tagliandi, filtri o manutenzione straordinaria, visualizzabili in grafici su base giornaliera o a chilometro: è disponibile sia in versione gratuita sia a pagamento, ma soltanto per Apple. Chi utilizza il sistema Android può dirottrare su FuelLog o Fuelio, un po’ meno completi dal punto di vista della rielaborazione dei dati, ma comunque efficienti.

Tra le ultime nate merita infine una particolare segnalazione GO-there, un’applicazione per smartphone che consente di inserire degli annunci relativi alla condivisione dell’automobile tra utenti praticanti il medesimo percorso: l’app fa propria la sempre più diffusa pratica del car pooling, offrendo la possibilità di abbattere i costi per gli spostamenti quotidiani od occasionali attraverso il moderno sistema di “autostop interattivo”, in grado anche di contribuire sensibilmente alla diminuzione delle emissioni di CO2 nell’aria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Tassazione equa: utopia o realtà possibile?

Gio Nov 6 , 2014
E’ di pochi giorni fa la notizia che la società francese Smartbox, distributrice dei famosi cofanetti regalo, avrebbe evaso il fisco italiano per un ammontare di ben 100 milioni di euro. Si tratta di una […]
Il caso smartbox di evasione fiscale