Consigli per combattere le smagliature in gravidanza

I mesi dell’attesa  rappresentano uno dei momenti più belli nella vita di una donna ma, assieme a tanta gioia e commozione, spesso con il bebè arrivano anche piccole e grandi controindicazioni. Una di queste è sicuramente quella delle smagliature in gravidanza, vero e proprio cruccio a qualunque età si decida di diventare mamma.

L’età spesso non fa differenza anche se le mamme più giovani, in linea di massima presentano una maggiore elasticità dei tessuti. Il nocciolo della questione è proprio questa, l’elasticità dei tessuti.  Quando il pancione si dilata, essi si dilatano e infiammano. Poi si guarisce ma l’eredità di questo tira e molle sono delle cicatrici prima rosse e poi bianche. Questi segni compaiono nei momenti di maggiore trazione del tessuto elastico: quando si aumenta rapidamente di peso, quando si cresce in pochissimo tempo e, naturalmente, in gravidanza.

Nonostante vi sia una predisposizione costituzionale che determina, in alcune donne, una minore elasticità della pelle, un ruolo di primo piano è rivestito dai fattori ormonali: infatti, la cute delle donne più giovani è maggiormente ricettiva all’attività ormonale, ma questa ricettività tende a diminuire progressivamente con il passare degli anni. Dove vengono le smagliature? Naturalmente dipende da donna a donna.

combattere le smagliatureIn genere tutte notano le prime sulla pancia non appena si cominciano a notare i primi gonfiori. Molte altre, tuttavia, le vedono comparire già nei primi mesi sul seno che, come noto, è solito ingrossarsi molto non solo durante i nove mesi di attesa ma anche nel periodo dell’allattamento.

La prima strategia è quella della bilancia. Sembra una banalità ma se ci si lascia andare troppo con il peso, per quanto possa essere elastica la pelle, le smagliature compariranno in massa. L’alimentazione, quindi, conta molto. Non soltanto in termini di quantità ma anche per quanto riguarda la qualità. No ai cibi troppo grassi, dunque, è sì frutta, verdura, legumi e oli vegetali che sono ricchi di vitamine C ed E; la frutta secca come mandorle, nocciole e noci ma anche il pesce e gli oli vegetali contengono invece la fondamentale vitamina F, costituita da acidi grassi essenziali come omega 3 e omega 6 che favoriscono l’idratazione, l’elasticità e l’integrità cutanea. Cerca inoltre di ridurre il sale e bevi tante tisane drenanti.

È molto importante, inoltre, usare il reggiseno della misura giusta per garantirne una corretta tenuta. Bisogna inoltre combattere la ritenzione idrica che attacca tutte durante la gestazione sia per fattori ormonali sia per il volume del pancione, sono perfetti i massaggi linfodrenanti detti “a impasto”, che aiutano a contrastare i ristagni di liquidi.

È importantissimo inoltre idratare la pelle il più possibile, con cosmetici specifici caratterizzati da principi attivi idratanti ed elasticizzanti, come per esempio la Vitamina E e gli oli naturali. Puoi scegliere di applicare un olio poco denso, che così viene assorbito in profondità e velocemente dalla pelle, garantendo efficacia antismagliature e praticità d’uso. Inoltre per avere una pelle perfetta, utilizza sempre una crema protettiva a elevata protezione quando ti esponi al sole e applica più volte per evitare che la pelle si secchi troppo.

Related Posts

Add Comment