Incidente probatorio Maurantonio, troppe cose non quadrano

Nonostante sia trascorso più di un anno da quella notte del 10 maggio 2015, in cui Domenico Maurantonio cadde dalla finestra del quinto piano dell’hotel Da Vinci in cui alloggiava, i periti vogliono chiederci chiaro: troppe sono le situazioni che sembrano non quadrare, e probabilmente c’è qualcuno che sa molto più di quanto vorrebbe lasciar credere.

incidente-probatorio-maurantonioCome è morto davvero Domenico? Si è suicidato oppure è stato ucciso? O ancora, è caduto dal quinto piano di quell’hotel perché qualcuno lo teneva per le gambe e non è riuscito a riportarlo su? Per rispondere a tutte queste domande, i giudici hanno deciso di chiedere un incidente probatorio Maurantonio, anche in virtù della presenza di due perizie diverse e contrastanti: in un caso, sembrerebbe chiara l’ipotesi del gesto suicidario da parte del giovane studente, mentre nell’altro caso è impossibile che Domenico si sia impresso una forza automa per buttarsi, ed inoltre il fatto che fosse stato trattenuto per le gambe lascia pensare che i genitori del ragazzo abbiano ragione.

È possibile che qualcuno lo abbia fatto precipitare? E se è stato così, perché è successo? Sarà soprattutto per rispondere a queste domande e per fare finalmente luce sulla morte del giovane studente, che si continuerà ad indagare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Prevenzione osteoporosi: come si fa a prevenire questo disturbo

Sab Ott 29 , 2016
Disturbo prevalentemente femminile, l’osteoporosi è una condizione che riguarda in particolare la perdita progressiva della massa ossea: in sostanza, le ossa iniziano ad indebolirsi in maniera così importante da rischiare che, cadendo o comunque colpendo […]
prevenzione-osteoporosi