Smart Home: comprarne una già pronta o ristrutturarla?

Si sente sempre più spesso parlare di smart home ma che cos’è, perché conviene e, soprattutto, è meglio acquistarne una già pronta o fare una ristrutturazione intelligente?

La smart home, come suggerisce la parola inglese, è una casa intelligente che, ricorrendo alla tecnologia, svolge in autonomia alcune funzioni che altrimenti spetterebbero all’uomo.

Non è questione soltanto di praticità e comodità, anche se si tratta di un valore aggiunto non di secondaria importanza, ma anche e soprattutto di risparmio energetico.

Ma venendo al dunque: è meglio comprare una casa domotica o acquistare un appartamento già intelligente?

Stando ai prezzi delle abitazioni del 2018 verrebbe da rispondere la prima anche se, in realtà, una casa con domotica integrata sin dalla costruzione è meglio concepita in quanto progettata, sin dalle sue origini, per essere tale.

Può non avere tutte le funzioni che desideri ma essendo già predisposta ogni allaccio o integrazione diventa facile oltre che economico.

Ecco alcuni esempi concreti di quanto si come si può risparmiare con una smart home.

Tapparelle programmate

Smart HomePoter aprire e chiudere le tapparelle in maniera automatica e a distanza non è solo una comodità ma un modo per sfruttare al massimo la luce solare e le ore di luce e di buio.

Va da sé che tenere le tapparelle alzate, d’inverno, quando il sole è alto nel cielo aiuta a far scaldare la casa in maniera naturale.

Se quando il sole va via restano alzate, però, il calore di disperderà velocemente vanificando l’azione svolta.

Come può fare chi lavora tutto il giorno?

Non è un problema con la domotica che consente di programmare tutte queste piccole attività di gestione casalinga.

Riscaldamenti temporizzati

Lo stesso discorso vale per i riscaldamenti: che grande spreco accenderli quando si rientra a casa dopo un’intera giornata di lavoro.

Quando la casa è finalmente ben calda è ormai ora di andare a dormire.

Niente di tutto ciò avviene quando si opta per un termostato temporizzato.

Ancora meglio se il clima può essere regolato dallo smartphone a seconda delle proprie esigenze.

Se per esempio un imprevisto ti impedisce di tornare a casa a dormire non dovrai sprecare energia ma ti basterà spegnere a distanza il climatizzatore o il riscaldamento a pavimento.

Segnalatore luci accese

Sempre di fretta, da una parte all’altra tra figli, lavoro e commissioni ed ecco che dimenticare di spegnere il forno o le luci diventa piuttosto frequente.

In una casa domotica tutto è costantemente sotto controllo per cui una luce dimenticata può essere velocemente spenta con un click.

Related Posts

Add Comment