Suicidio simulato Maurantonio: secondo legali non si è ucciso

Suicidio simulato Maurantonio: è questa l’ultima notizia che emerge in merito alla morte di Domenico Maurantonio, il giovane studente padovano che, nella notte tra il 10 e l’11 maggio di quasi due anni fa, cadde precipitosamente dal quinto piano dell’hotel Da Vinci di Milano. In un primo momento, la morte di Domenico venne scambiata per suicidio: i compagni di classe, insistendo sul fatto di non aver visto nulla quella sera, dissero anche che forse il giovane poteva aver assunto qualche sostanza o aver bevuto troppo, oppure che possa essersi suicidato.

suicidio-simulato-maurantonioQuesta versione non è mai tuttavia stata accettata o vista di buon grado dai legali della famiglia Maurantonio, ma anche dagli stessi genitori di Domenico, i quali hanno invece sempre riferito che il ragazzo non avrebbe mai preso la decisione di uccidersi. E proprio adesso, la versione dei genitori di Domenico sembra trovare strada anche tra i legali, che dopo l’ultima perizia sono sempre più convinti che qualcuno possa aver simulato il suicidio del giovane: la perizia infatti mostra la presenza di indumenti a terra, che appartengono proprio a Domenico e che sarebbero stati posizionati in un secondo momento, dopo la morte del giovane. Rimane da capire perché, e quale potrebbe essere il movente di questa disastrosa morte.

Related Posts

Add Comment