Tematiche corsi Consob: ecco di cosa si parla

La formazione da esperire per poter rispettare le indicazioni del Regolamento intermediari Consob prevede una ricca serie di argomenti che costituiscono una utile base formativa per tutti gli intermediari che ambiscono a diventare tali, o vogliono confermare la propria posizione in materia. Ma quali sono le tematiche corsi Consob?

Abbiamo voluto riassumerle in brevità, nelle righe che seguono, su suggerimento del sito internet www.ivassconsobacademy.it, un punto di riferimento per la formazione Consob e Ivass.

Scenari e previsioni di investimento

Quello degli scenari e delle previsioni di investimento è evidentemente una delle grandi aree tematiche dei corsi Consob.

Gli argomenti dei corsi che possono rientrare all’interno di questa area sono numerosi e sufficientemente vari, trattando tematiche di rilievo contemporaneo come il bail in, i fondi pensione, la previdenza complementare, il Fintech e le opportunità e i rischi che ne derivano per il sistema finanziario, il welfare individuale e aziendale, la tutela patrimoniale in virtù dei nuovi assetti familiari, le nuove strategie di investimento, la previdenza in azienda.

Caratteristiche degli strumenti finanziari

Tematiche corsi ConsobGiungiamo poi alla seconda macro area di riferimento nelle tematiche corsi Consob, come le caratteristiche degli strumenti finanziari.

A titolo di esempio, rientrano in questa categoria gli argomenti legati al contratto di assicurazione, i fondi comuni di investimento, i piani individuali di risparmio, i rischi dei prodotti di investimento, il contratto di assicurazione vita, il ruolo delle emozioni nel processo d’acquisto di prodotti assicurativi, le polizze Unit Linked, l’intermediazione assicurativa, la distribuzione dei prodotti finanziari assicurativi, il fisco nei contratti assicurativi e finanziari, la pianificazione patrimoniale del cliente, le polizze vita multiramo, il risk management per le PMI, le successioni, le donazioni e le strategie di pianificazione.

Regole e comportamenti

Particolarmente importante, per l’aspirante intermediario finanziario o per colui che già ricopre questo ruolo, è l’area delle regole e comportamenti.

Anche in questo caso, giova compiere un breve riassunto di alcune delle materie che possono essere rilevate all’interno di tale categoria, come l’antiriciclaggio e il sistema finanziario, l’antiusura, la consulenza, il collocamento e la raccolta ordini alla luce dell’ultima direttiva MiFID, il contrasto al riciclaggio e al finanziamento terroristico, il Gdpr, la gestione dei reclami, la normativa FATCA, la nuova direttiva sull’intermediazione assicurativa, la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari, la tutela del consumatore, il Market Abuse, le regole generali di comportamento degli intermediari e la gestione dei conflitti di interesse.

Altre aree

Chiudiamo infine con un riferimento alle altre aree, dove possono trovare spazio tutti gli argomenti che non sono ricompresi nelle altre categorie.

Sempre a titolo di esempio non esaustivo, possono rientrare in questo frangente i temi legati all’informativa alla clientela, come gli strumenti relazionali in linea con la nuova normativa Mifid 2, l’evoluzione normativa sulla trasparenza nell’intermediazione assicurativa o ancora le nuove forme di informativa precontrattuale e le strategie di marketing e di comunicazione.

Ci sono poi i corsi che sono legati in maniera più diretta alla corretta valutazione degli investimenti, con dettagli sui costi e sugli oneri dei fondi comuni di investimento o degli oneri delle gestioni, la rendicontazione per la clientela che è stata introdotta dalla Direttiva MiFID II, o ulteriormente i vantaggi e gli svantaggi delle diverse opzioni di risparmio e di investimento disponibili per la clientela.

Chiudiamo infine con un richiamo all’importante corso di gestione del portafoglio, un  tassello fondamentale per la conoscenza e la competenza dell’intermediario finanziario che desidera proporsi in maniera completa e con una consulenza più che qualificata nei confronti del proprio cliente, supportandolo nel compimento delle operazioni più proficue per il raggiungimento dei propri obiettivi di portafoglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Camilla Parker e il suo dolore: la morte del fratello nel 2014

Mar Ott 29 , 2019
Camilla Parker e il suo dolore: la morte del fratello Mark Shand avvenuta nel 2014 l’ha devastata Oggi compagna affiatata del principe Carlo, Camilla Parker ha dovuto combattere molto per guadagnarsi la fiducia e l’affetto […]
Camilla Parker e il suo dolore