I tipi di grasso e olio per cucinare

Tutti sanno quali sono i cibi in grado di migliorare la salute, anche se il modo in cui li si cucina è altrettanto importante. Dal momento in cui in commercio ci sono tantissimi tipi di olio e burro dichiarati ottimi per la cucina, riconoscere quali usare e quali evitare può risultare difficile.

Olio di colza

È un olio poco diffuso in Italia e le opinioni in merito sono davvero contrastanti. C’è chi lo sconsiglia per uso alimentare, chi invece sostiene la capacità di quest’olio di ridurre il rischio di malattie cardiache.

È a basso contenuto di grassi saturi ed alto contenuto di monoinsaturi, offrendo una buona composizione di acidi grassi rispetto ad altri olii. Ha un sapore dolce, che lo rende efficace per gli alimenti molto speziati.

Olio d’oliva

olio per cucinareL’olio d’oliva offre un sapore distinto ed è un toccasana per il cuore. E’ ricco, infatti, di grassi monoinsaturi, che aiutano ad abbassare il colesterolo e a ridurre il rischio di un cancro. È  anche carico di antiossidanti ed ha una lunga durata di conservazione. Anche se può essere utilizzato per le cotture, è più salutare a crudo, quindi usato per farcire insalate o su una fettina di pane integrale.

Quando lo si utilizza per le cotture, evitate di cuocerlo a fuoco alto, ma mantenete sempre una temperatura medio bassa. Se amate l’olio extravergine di oliva tipico, sul sito www.elettaitalia.it, nella sezione olio, trovate delle ottime scelte per la vostra tavola.

Burro

Il burro è un alimento utilizzato da anni, poiché ha un buon sapore e contiene la vitamina A ed altre liposolubili come la E, K e la vitamina D. E’ un prodotto realizzato in modo naturale, senza processi chimici o artificiali.

Puoi utilizzarlo per le cotture, nel forno o da spalmare unito a salse cremose o marinate su una fetta di pane.

Margarina

La margarina è stata introdotta come alternativa più magra al burro. Alla creazione è stata arricchita di grassi trans, quelli che ad oggi, sono stati dichiarati, colpevoli dell’aumento del colesterolo cattivo.

Da usare in cucina, la margarina è buona, in quanto, comunque, ha un buon sapore, oltre a contenere meno grassi rispetto a tanti tipi di olio e burro. E’ facile da spalmare,  è disponibile in una varietà di prodotti diversi ed è fonte di vitamina E.

Quando si tratta di scegliere il tipo d’olio, ce ne sono diversi a disposizione, molti di più di quelli summenzionati, elencati come i più popolari.  Mangiare sano, significa anche cucinare in maniera salutare ed è qui che l’olio gioca un ruolo fondamentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

BMW a km 0: cosa sono, perché sceglierle

Sab Nov 21 , 2020
Ormai da alcuni anni un elevato numero di italiani predilige le BMW di seconda mano a quelle nuove. È una realtà ormai consolidata: ogni anno in Italia sono circa il 50% coloro che preferiscono scegliere […]
BMW a km 0