Vaccino meningite C: sì oppure no? Quando va fatto

Vaccino meningite C: l’ultimo mese è stato particolarmente problematico dal punto di vista benessere e salute. Le notizie che circolavano sul web ma anche nelle più autorevoli testate giornalistiche erano alquanto negative e sottolineavano una situazione di allarmismo, specialmente per quel che riguarda una delle patologie che quest’anno ha fatto più paura, la meningite C.

Vaccino meningite CQuesta patologia ha lasciato diverse vittime in Italia, ma secondo gli esperti non è certo il caso di fare allarmismo: infatti, ogni anno è possibile che si verifichino sporadici casi di persone che contraggono l’infezione, ma non si tratta certamente di epidemia.

Tuttavia, in alcuni casi il vaccino meningite C è consigliato in quanto agisce da protezione per rendere più forte il sistema immunitario: oggi, esso è previsto per gli adolescenti che non hanno ricevuto la vaccinazione da piccoli, ma è gratuito ed effettuato – con tanto di richiamo – per i bambini che abbiano raggiunto i 13 mesi di età. Inoltre, i medici consigliano di effettuare il vaccino in chi deve affrontare viaggi in zone del mondo in cui si tratta di una patologia realmente diffusa, ed in chi vive in collegi o dormitori.

Il vaccino è gratuito, ed ha un’efficacia prolungata nel tempo, con una copertura del 97%. Chi si vaccina da adulto deve richiedere il vaccino a pagamento per adulti presso il proprio medico di base.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Business intelligence e big data: AnyOption guarda al futuro

Gio Gen 19 , 2017
Nel film “Il lupo di Wall Street” abbiamo visto come si possono fare soldi nel mercato azionario, se si sa come funziona il mercato azionario. Sempre più persone con a disposizione un capitale da investire, […]
business intelligence